La Cina: lo stabilizzatore della ripresa economica globale

Attualmente, la variante Delta del nuovo coronavirus si sta interrompendo il processo di ripresa dell'economia globale. In questo contesto, molti analisti sottolineano che la Cina continuerà a essere lo stabilizzatore della ripresa economica globale.

L’importanza della crescita dei indicatori economici cinese per la ripresa dell'economia mondiale

Nonostante le accresciute incertezze esterne, le inondazioni e la recrudescenza dell'epidemia nel paese, i principali indicatori macroeconomici della Cina sono ancora entro un intervallo ragionevole e l'economia nel suo insieme continua a recuperare. In primo luogo, il dinamismo degli investimenti incrociati tra la Cina e il resto del mondo ha dato impulso alla ripresa dell'economia mondiale. La Cina è ancora la destinazione preferita per gli investitori globali e  il mercato cinese offre rare opportunità di sviluppo per le aziende globali in mezzo alla pandemia. In secondo luogo, le fabbriche cinesi stanno colmando l'enorme divario tra domanda e offerta causato dalla pandemia nel mercato internazionale e contribuiscono a stabilizzare la catena di approvvigionamento globale. Non è difficile vedere che la profonda integrazione dell'economia cinese e dell'economia mondiale sta continuando e che la ripresa dell'economia mondiale ha bisogno del contributo della Cina.

La Cina allevia le pressioni inflazionistiche nel mondo

Per alleviare la crisi causata dalla pandemia, le economie occidentali guidate dagli Stati Uniti hanno lanciato stimoli fiscali di vasta portata, che hanno spinto i prezzi di molte materie prime ai massimi pluriennali e hanno anche esportato pressioni inflazionistico in tutto il mondo. Ma secondo alcuni analisti, con il suo enorme mercato, la sua resilienza economica e la sua precisa guida politica, la Cina non solo sta resistendo alla pressione delle importazioni inflazionistiche, ma sta anche aiutando il mondo ad alleviare le pressioni inflazionistiche. La Cina continua a svolgere un ruolo importante nell'impedire un forte aumento dei prezzi mondiali.  Se le aziende globali vogliono controllare l'inflazione, doverebbero fare più affidamento sulla Cina.